Pagine

06 settembre, 2011

Torta (o tortini) con melanzane, pomodorini canditi e ricotta salata






Oggi voglio postare un esperimento tentato un paio di sere fa. Avete presente quando aprendo il frigo vi rendete conto che avete esagerato nel fare la spesa? Valanghe di pomodorini e melanzane, decisamente troppi per due persone!
Allora ho preso la palla al balzo e mi sono cimentata in un nuovo episodio della mia personale sfida contro la brisè (l'ennesimo fallimento si era verificato pochi giorni prima) e ho provato una ricetta nuova.

Un giorno vi parlerò anche della mia seconda bestia nera, la Tatin, ma questa volta, nel tentativo di avvicinarmi a piccoli passi verso la vittoria...ho fatto una torta salata, diciamo ... tatin inspired!

 

Torta con Melanzane, Pomodorini Canditi e Ricotta Salata

 

Mi sono documentata un po' e ho trovato la ricetta della base di brisè cotta in bianco. Mi ha molto incuriosita e quindi la riporto quasi fedelmente, ho variato un po' la dose di formaggio e i tempi di cottura.
Per la farcitura ho usato i pomodorini e le melanzane cotti a parte, insaporiti con basilico, aromi e ricotta salata pugliese.
Il risultato mi ha molto soddisfatto, perchè ho combinato tutto in una delicata torta salata, neppure troppo calorica, fresca e un po' piccantina. Decisamente adatta a quelle serate estive in cui non ti va mangiare nulla di troppo caldo e elaborato.
Ho preparato sia una versione più grande, sia delle tortine più piccole ottime per l'aperitivo.

 

Base di Pasta Brisè con parmigiano e paprica cotta in bianco
250 gr. di farina "00"
5 gr. di sale
250 gr. di burro ammorbidito e tagliato a pezzi
1 tuorlo
2 cucchiai di acqua ghiacciata
Pesi da cottura (o legumi)
Per la variante al formaggio e paprica
Sostituire 30 gr. di farina con 30 gr. di parmigiano, e togliere 1/2 cucchiaio di farina per sostituirlo con 1/2 cucchiaio di paprica

La preparazione con il robot è molto semplice: mettere il burro e il tuorlo nel robot e lavorarli sino ad ottenere una crema morbida.
Aggiungere l'acqua e poi continuare a frullare, unendo sale e farina (il formaggio e la paprica se preparate la variante) in una sola volta lavorando la pasta il meno possibile.
Formare una palla e avvolgerla nella pellicola, poi farla riposare in frigo per almeno 1 ora.
Infarinare la pasta e stenderla tra due fogli di carta forno fino ad ottenere uno spessore di non meno di 1/2 cm.
Bucherellare la pasta, arrotolarla sul mattarello e poi stenderla nella teglia coi fori rivolti sul fondo. Spolverare il parmigiano facendolo aderire alla pasta con il palmo della mano e poi far riposare in frigo per 1/2 ora.
La prima parte della cottura va fatta mettendo la teglia nella parte bassa del forno preriscaldato a 180 °, poi togliere i pesi e rimetterla a cuocere per il tempo che resta nella parte centrale del forno.

Per una torta grande occorreranno 30 minuti:
20 con i pesi + 10 senza.
Per le crostatine occorreranno 20 minuti:
10 con i pesi + 10 senza

Condimento con melanzane e pomodorini
3 melanzane lunghe
500 gr. di pomodorini
100 gr. di ricotta salata grattuggiata
1 spicchio d'aglio
2 cucchiaini di origano
1/2 mazzetto di basilico tritato
il succo di 1/2 limone
1 misurino d'olio evo (1 dl.)
sale e pepe

Mescolare in una ciotola aglio, origano, basilico e l'olio evo, il succo di limone, il sale e il pepe.
Disporre le melanzane tagliate a rondelle e i pomodorini su una placca ricoperta di carta forno, poi spennellare abbondantemente con l'olio aromatico.
Cuocere nel forno preriscaldato a 160 ° per circa un'ora, avendo cura di rigirare le melanzane sui due lati.

Disporre le verdure a rosone sul fondo della base di pasta brisè precedentemente preparata, poi spolverare la ricotta salata e infine terminare sistemando i pomodorini e il basilico fresco.

Servitela fredda accompagnata da un'insalatina di misticanza...è davvero ottima.

Con questa ricetta partecipo al contest di Vaniglia, Zenzero e Cannella

Inoltre, anche se un po' in ritardo, approfitto per ringraziare ancora la cara Donatella di Fiordirosmarino per aver pensato a me girandomi questo regalo, e io a mia volta voglio donarlo ai seguenti blog:
Claudia del blog: Mamma in pentola
Valeria del blog: Lui e Lei in cucina
Le Rocher del blog: Le Rocher Hotel's Blog
Marina del blog: Q.C.ne 

22 commenti:

  1. Che meraviglia la tua ricetta, altro che ritardo, sei in tempissimo per partecipare, e poi credo proprio che la proverò prestissimo! Grazie :)

    RispondiElimina
  2. Ti aspetto tra i miei followers ;)
    A presto

    RispondiElimina
  3. ricetta OK, mi pare che l'esperiemnto sia stato brillantemente superato, e poi le foto sono una meraviglia!

    RispondiElimina
  4. Splendida e squisita nella sua semplicità!:))
    Buona serata!

    RispondiElimina
  5. Bellissima ricetta, descritta benissimo e fotografata magistralmente!
    bravissima...anche io e la brisè abbiamo un rapporto di odio e amore!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  6. Ciao Ale complimenti per questa ricetta, ti è venuta benissimo!!!! E ovviamente grazie mille per il pensiero, molto apprezzato :-)))))

    RispondiElimina
  7. Dico che hai fatto venir voglia di sperimentarla anche a me... proprio bella! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
  8. Ciao ragazze, grazie mille a tutte
    @Vale: è un piacere seguirti
    @Cinzia: ce la sto mettendo proprio tutta!
    @Assunta: grazie mille!
    @Loredana: e tu con la tarte tatin come te la cavi?
    @Marina:...meritatissimo :)
    @Marianna: grazie e a presto

    RispondiElimina
  9. Dirti che sono stupende è riduttivo, così belle da far venire l'acquolina anche attraverso il monitor ^_^ bravissima, mi venissero spesso 'ste gianialate anche a me invece di fare sempre le solite melanzane ;)
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  10. ciao Ale, grazie del premio! confesso che è il primo che ricevo, che bel pensiero!
    una ficata questa tortina, è molto bella ;)
    ciao ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  11. Un vero capolavoro e anche molto ben fotografato.
    Complimenti x il meraviglioso blog, da oggi sono fra i tuoi sostenitori
    Un salutone e a presto

    RispondiElimina
  12. Fantastica!! Stasera mi lascerò ispirare dalla tua ricetta per preparare la cena...e visto che sono in vena di cucinare magari per il dolce inaugurerò le formine al silicone!! Baci!!

    RispondiElimina
  13. una torta imperdibile complimenti!

    RispondiElimina
  14. Wow!!! Semplicemente da urlo!!!

    RispondiElimina
  15. Mi sembra che l'esperimento sia riuscito, anche se le lavorazioni della brisee che conosco impediscono assolutamente che il burro si riduca a crema! Ma se dici che e' buona la provo anche io :-)

    RispondiElimina
  16. Che delizia! Pomodori e melanzane sono due ortaggi che amo moltissimo.

    Baci e buona settimana

    RispondiElimina
  17. @arabafelice: effettivamente non è le procedura solita, ma quando alla cremina di burro e uovo si aggiunge velocemente l'acqua gelida, il composto ritorna abbastanza duro per poter continuare. Il trucco è la velocità nella preparazione. Fammi sapere se l'hai provata.

    @tutte:sono felicissima che la ricetta vi sia piaciuta

    a presto
    Ale

    RispondiElimina
  18. Mi sembra un ottima idea, e poi la presentazione rende molto...mi è venuta una fame.... complimenti :-)

    RispondiElimina
  19. ciao, grazie per la visita!
    complimenti per il blog, ti seguo volentieri ^__^

    RispondiElimina
  20. Mamma mia, Ale che meraviglia!!!!!! Encantada...

    RispondiElimina
  21. Ale, complimenti per il blog

    da oggi ti seguo pure io

    cioa cris
    www.ilcucinotto.it

    RispondiElimina
  22. Ciao Ale! Scusa se non mi sono fatta viva prima, ma anche se sono tornata, seguo il mio blog molto più raramente....ti ringrazio tantissimo per il pensiero che hai rivolto a me, ma per i motivi di cui sopra, non posso passare il dono ad altre blogger. Ti ringrazio ancora e ti abbraccio....
    Claudia
    p.s. Buona la torta, si porta con se tutta la freschezza dell'estate!!!

    RispondiElimina