Pagine

23 gennaio, 2012

Orecchiette e Calzoni integrali con ricotta dolce e sugo al basilico


Aggiungi didascalia

Non ci posso credere, non è normale!
Ripeto...non è possibile...sono a dieta da due settimane e mentre mio marito dimagrisce io ingrasso?
Così è iniziata la mia domenica...sulla fredda bilancia in bagno e con un verdetto inaccettabile!
Ma allora a che serve tutta questa fatica? Ore e ore passate a lessare verdure di ogni tipo, senza poter mangiare quello che più mi piace e (buttiamola sul professionale) con gravi ripercussioni per il mio blog.
Non serve a niente, mi sono detta, meglio essere in sovrappeso ma felici!
Così mi sono subito messa al lavoro e ho preparato una minidose del mio pranzo domenicale preferito, un piatto tipico delle mie parti tanto per cambiare:  le orecchiette e i calzoni con ricotta dolce conditi con un sughetto al basilico.

Quando ho davvero bisogno di consolazione non c'è nulla che possa sostituirli.
Mi fanno tornare in un lampo a quando ero piccola e mi svegliavo col profumo del sugo al pomodoro...poi  ancora assonnata strisciavo in cucina e lì ecco mia madre ai fornelli e mia nonna che "trombava" la pasta per le orecchiette (...che in gergo tarantino vuol dire impastare) .
Poi mamma mi preparava una fetta di pane col sugo ... e nonna mi insegnava a fare le "chiangarelle" (orecchiette) e i calzoni dolci!
Che bello, niente avrebbe mai potuto turbare una mattinata del genere! Ancora oggi quando torno a casa mamma mi prepara questo piatto per darmi il benvenuto.
In realtà ho scoperto che le orecchiette non sono nate in Puglia, ma pare che già nel medioevo, in Provenza, venisse prodotta una pasta simile alla gobbuta orecchietta, perchè così poteva essere essiccata meglio e durare più a lungo in periodi di carestia!
Sarà, ma per me l'orecchietta nasce a casa mia dalle abili mani di Nonna Dora!
Io questa volta le ho preparate con la farina integrale...solo per variare un po', ma se non vi va, usate solo farina di grano duro.
Ma adesso è il caso di venire alla ricetta...che non è difficile, ma solo un po' articolata:

Ingredienti per la pasta per orecchiette e calzoni

200 gr. di farina di semola di grano duro
200 gr. di farina integrale
Acqua tiepida
Sale

Ripieno per i calzoni
300 gr. di ricotta
1 tuorlo d'uovo
50 gr. di zucchero
Cannella e buccia di limone grattuggiata a piacere


Mescolate le due farine, poi disponetele a fontana sulla spianatoia e versate al centro un po' di acqua e sale ed iniziate ad impastare.
Lavorate energicamente la pasta raccogliendo tutta la farina e aggiungendo un po' d'acqua se necessario, un po' alla volta, sino a quando non otterrete una bell'impasto liscio e omogeneo e abbastanza duro.
Mi raccomando, infatti, la pasta non deve essere nè troppo morbida nè appiccicosa, altrimenti sarà difficile ricavare le orecchiette.

Calzoni:
Prendete un pezzetto d'impasto e,  sul piano infarinato,  tirate una sfoglia dello spessore di circa 2-3 mm, lunga circa 15 cm e larga 25 cm. 
Mescolate assieme tutti gli ingredienti per il ripieno e poi con un cucchiaino disponete una noce della cremina ottenuta sulla sfoglia a distanza di circa 4-5 cm una dall'altra.


Prendete la sfoglia dai due angoli del lato più lungo e ripiegatela sul ripieno. Poi sigillate la pasta attorno al ripieno schiacciandola con le dita.



Ritagliate i calzoni con lo stampino.
Bucherellateli con uno spillo e lasciateli riposare per circa un'ora sul piano infarinato prima di cuocerli.




Orecchiette

Prendete un pezzetto di pasta e ricavate un cordoncino dello spessore di circa 1 cm.  poi tagliatelo in tanti pezzettini sempre di 1 cm.



Prendete un pezzettino di pasta e con la lama del coltello trascinatelo sul piano di lavoro, schiacciandolo. La pasta si arriccerà sulla punta del coltello quasi a formare un cavatello.


A questo punto con la punta del pollice schiacciatelo incurvandolo al contrario fino ad ottenere il rigonfiamento tipico delle orecchiette.

Lasciatele riposare per circa un'ora sul piano infarinato.

Sugo al pomodoro

1 lt. di passata di pomodoro
1 misurino d'olio
sale q.b.
1/2 cipolla
Basilico
Ricotta salata

Far imbiondire la cipolla nell'olio e poi aggiungere la passata di pomodoro.  Regolate il sale,  fate cuocere per 30 minuti, poi aggiungete qualche foglia di basilico e spegnete il fuoco.


Cottura dei calzoni e delle orecchiette
Portate l'acqua a bollore, salatela e cuocete prima i calzoni. Quando saranno saliti a galla scolateli e teneteli da parte in caldo.
Nella stessa acqua cuocete le orecchiette,  solo che quando saranno salite a galla, dovrete aspettare ancora 3-4 minuti prima di scolarle.
A questo punto assemblate il piatto: disponete un po' di calzoni e un po' di orecchiette e condite tutto con il sughetto al pomodoro e un po' di ricotta salata grattuggiata.


Con questa ricetta partecipo al contest Contest Mani in Pasta: Comfort Food 

e al contest di Pensieri e Pasticci C'era una volta, ricette di altri tempi



28 commenti:

  1. li provo subitooooo!! complimenti...bellissimi!

    RispondiElimina
  2. Oddio, non parliamo la dieta che già mi sento in colpa...per non riuscire mai a rispettarla! Sono golosa per natura e non c'è verso, cedo sempre alla tentazione di un biscotto ogni sera quando mi rilasso sul divano! :-( Ma parliamo di questa ricetta...che ha un aspetto così invitante! E' davevro gustosa, dleicata ma saporita, è perfetta!

    RispondiElimina
  3. Post splendido, complimenti!!!
    Hai fatto ritornare bambina anche me e ora mi sembra proprio di riassaporare la golosa fetta di pane cosparsa generosamente con il profumatissimo sugo di pomodoro, che, al tuo pari, anche la mia Mamma, come una sorta di rito domenicale, era solita prepararmi.
    Grazie per queste belle emozioni! :-))

    RispondiElimina
  4. splendida ricetta della tradizione, grazie per aver partecipato!
    Un abraccio

    RispondiElimina
  5. Che piatto meraviglioso!!!! Io non ce la farei mai a fare le orecchiette, mi accontento di gustarmi le tue che sono splendide. E non ti preoccupare per la dieta, ogni tanto uno sgarro fa bene:-))

    RispondiElimina
  6. Una ricetta particolare, ricca di tradizioni e ricordi, sono perfetti... complimenti!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. @Raffy: prova non te ne pentirai!
    @Claudia: la dieta è già una tortura, ma per chi ama cucinare è una punizione assurda!
    @Assunta: Sono felice che tu possa capire quanto sono affezionata a questo piatto...e poi W il pane col sugo :)
    @Simo;grazie a te Simo!
    @Marina@QCne; per fortuna le vendono già fatte...ma se ti va prova i calzoni dolci!
    @Sara: grazie mille cara!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia, davvero una delizia! Le orecchiette integrali sono stupende ;-)

    RispondiElimina
  9. Che meravigia questa pasta fatta in casa!! altro che dieta:))
    bravissima, adesso ti seguo!
    buona giornata, Valentina

    RispondiElimina
  10. Ma si tesoro ma le diete rendono tristi e grigi vuoi mettere con un piatto cosi???arriva il sole anche in un giorno grigio e poi bravissima,anche le orecchiette a mano...mitica!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  11. Brava, così si fa! Questo piatto ti avrà sicuramente tirato su di morale, è meraviglioso! ...quei calzoni devono essere irresistibili! ;)

    RispondiElimina
  12. e sai che ti dico? che hai fatto ben a farti questo delizioso comfortfood! E le diete...c'è sempre tempo ;)

    RispondiElimina
  13. No dai non è possibile! Sarà rotta la bilancia :) Comunque ha fatto proprio bene a consolarti con questa ottima pasta. Mi piace un sacco quella integrale e fatta in casa è tutta un'altra storia. Sono tornata bambina con la fetta di pane col sugo; la domenica dalla nonna era la mia richiesta fissa prima di pranzo (e poi ovvio la pasta andava a farsi benedire!!!). Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  14. E' veramente una pasta magnifica...conosco bene entrambi avendo un suocero pugliese ma il ripieno dei calzoncini e' assolutamente fantastico. Una perfetta ricetta del cuore. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  15. Sono un bel modo, siamo certi che sono molto ricchi.
    Baci

    RispondiElimina
  16. Una domanda sorge spontanea: ma di quante ore è fatta la tua giornata? Fai cose fantastiche e buonissime. Complimenti per le brioche siciliane già provate e per queste orecchiette da urlo.Ciao

    RispondiElimina
  17. Ale, un post bellissimo questo! scusa se ignoro la dieta, ma c'è così tanto ben di Dio su quella tavola! :) E poi uno sgarro ogni tanto ci sta, anche se vedrai che poi cali tutto insieme...:) stupefacenti i calzoni, che quindi hanno un ripieno praticamente dolce...! forte..grazie per tutte le istruzioni! proverò!

    RispondiElimina
  18. Carissima, sono anni che chiedo alla mamma di una mia amica (pugliese di origine ed ottima cuoca) di insegnarmi a fare le orecchiette fatte a mano come vuole la tradizione...ma non ci siamo ancora organizzate !!! Mi hai fatto venire in mente che forse è ora che la chiami ... Lascia stare la dieta... pensa a nuove ricette e quando hai tempo una bella corsa all'aria aperta ti farà benissimo !!! Ti seguo da oggi...a presto, Carolina

    RispondiElimina
  19. Oddio, mi hai fatto tornare bambina! Le mie origini sono lucane e anche da noi si preparano i calzoni con la ricotta dolce conditi con il sugo che cuoce e cuoce per ore la domenica mattina. Bravissima cara e grazie per avermi riportato per un momento alla mia infanzia

    RispondiElimina
  20. Ahahah! Il "trombava" mi ha fatto ridere di cuore! Si usa ancora in famiglia, ma alla barese fà trumbève! ;) Complimenti per il piatto e il blog! Ciao da Pagnottina :)

    RispondiElimina
  21. Che buone cose mi unisco! E....per la dieta: resisti!..ci vuole un pò perchè si vedano i primi risultati....

    RispondiElimina
  22. Con un piatto come questo torna sicuramente il buonumore: meraviglioso! Complimenti anche per tutto il tuo delizioso blog: mi sono unita ai tuoi lettori fissi, così da non perdermi le tue prossime realizzazioni! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  23. eh vabé, come si può pretendere di onorare la dieta se alla domenica ci si permette un piatto come questo? che libidine, troppo brava!

    RispondiElimina
  24. perfette le orecchiette :-O che brava!
    baci.

    RispondiElimina
  25. La dieta sarà inevitabile per me fra qualche mese mi vengono già gli incubi adesso, fatti coraggio ;-)
    Questo piatto è davvero eseguito in modo impeccabile complimenti!

    RispondiElimina
  26. Ciao volevo chiederti.. non ho la farina integrale.. ma solo OO manitoba e grano duro.. non posso sostituire con nessuna di queste?? spero che mi rispodi presto li devo fare oggi... grazie.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Tonia
      è sufficiente la farina di grano duro. A casa mia mia nonna usava solo e soltanto quella per fare le sue mitiche orecchiette! allora prova e fammi sapere!
      ciao
      Ale

      Elimina